Seleziona una pagina

La tua giornata tipo si sviluppa quasi sempre allo stesso identico modo. Ti alzi, fai una sana e nutriente colazione, ti vesti, inveisci contro il rasoio mentre ti sbarbi, afferri la tua valigetta, saluti la tua compagna con un bacio sulla fronte, una carezza al cagnolino o al gatto e ti fiondi fuori di casa per raggiungere il tuo ufficio.

Ti siedi alla scrivania, accendi il computer e cominci a lavorare. Ininterrottamente, come un automa progettato per garantire la massima concentrazione senza pause per almeno otto ore filate.

Ma c’è qualcosa che non va.

Verso l’ora di pranzo ti accorgi che il tuo corpo è costituito da acqua, sangue, muscoli e ossa. Sei un essere umano. Accidenti!

Sì, lo so, perdona il sarcasmo ma non dirmi che non ti riconosci! Quasi tutti, ormai, viviamo all’insegna di una vita frenetica, dedita al lavoro e perdiamo di vista il fatto di avere anche altro a cui pensare. E alla fine è proprio il nostro cervello che ci ferma e ci fa capire che stiamo davvero esagerando, mettendo a dura prova le connessioni sensoriali e neuronali della memoria a breve e lungo termine, perché continuamente riempita di informazioni e dati complessi che non ha il tempo di rielaborare.

Ecco perché molte aziende, specialmente estere, stanno iniziando a osservare i loro dipendenti e mettersi nei loro panni, concedendo loro delle pause e delle aree relax dove possono riposare. Questo perché si sono resi conto che dormire sul lavoro aumenta la produttività degli stessi e li rende persino più carichi nell’affrontare la seconda parte della giornata, quella in cui di solito ti trascini come un bradipo.

Dormire sul Lavoro Aumenta la Produttività: Ecco lo Studio Scientifico che lo Prova

migliorare la produttività sul lavoroSeppure in Italia sia una pratica malvista e quasi per nulla utilizzata, nei Paesi limitrofi e Oltreoceano sta ormai diventando un’abitudine quella del riposino pomeridiano sul luogo di lavoro. E, purtroppo o per fortuna, la scienza sembra propendere verso questa direzione.

Ha approfondito l’argomento la Michigan University con uno studio che rivela come dormire sul lavoro aumenta la produttività ed è una efficace strategia per contrastare un atteggiamento impulsivo e migliorare la tolleranza alla frustrazione.

I ricercatori segnalano anche che schiacciare un pisolino durante la pausa pranzo possa essere un metodo del tutto economico per garantire una sorta di sicurezza sul lavoro. Questo perché i dipendenti, dopo aver riposato e spento il cervello per qualche minuto, sono più produttivi, proattivi e meno spinti all’errore.

Quindi, non pensare di essere in torto o di sentirti in colpa se ti capita di appisolarti durante la pausa pranzo, perché la scienza ti dà ragione e il tuo corpo e la tua mente ti ringrazieranno con una carica di energia da sfruttare per il resto della tua giornata.